Le news passate

Amministrazione

Nel mondo della scuola ci sono moltissimi acronimi (sigle).
Qui puoi trovare le descrizioni e spiegazioni di quelli più importanti

Se vuoi partecipare suggerendo altri acronimi puoi farlo scrivendo all'indirizzo e-mail della nostra scuola:

RIIS001009@istruzione.it

A

Alternanza scuola/lavoro

 

L’alternanza prevede che gli studenti dell’istruzione e dell’istruzione/formazione professionale possano richiedere di svolgere una parte dell’attività formativa presso aziende private o statali; tali attività verranno programmate dalla scuola insieme all’azienda e saranno valutate e certificate come competenze acquisite dall’alunno. Fu introdotta dalla riforma Moratti prevista per gli alunni della scuola superiore che hanno compiuto i 15 anni.

Ammissione (promozione)


Per consuetudine, si utilizza il termine promozione per indicare l'ammissione alla classe successiva a seguito di valutazione positiva dell'anno scolastico, effettuata dai docenti della classe.

Anno di Formazione (docenti)

 

L’anno di formazione ha inizio con l’anno scolastico dal quale decorrono le nomine e termina con la fine delle lezioni; per la sua validità è richiesto il servizio minimo di 180 giorni.
La conferma dell’assunzione si consegue con il superamento favorevole dell’anno di formazionee di un’attività seminariale di formazione di 40 ore.
Ad ogni neoimmesso in ruolo è assegnato un tutor, docente esperto con il compito di armonizzare la formazione sul lavoro e l’apprendimento teorico.
Al termine dell’anno di formazione, il docente discutecon il comitato per la valutazionedel servizio dei docenti una relazione sulle esperienze e sulle attività svolte.
Il rinvio ai successivi anni scolastici per numero insufficiente di giorni di servizio (meno di 180) può avvenire più volte senza limitazioni.

Anno integrativo

 

Quinto anno di studi che permette l'accesso a tutte le facoltà universitarie a chi ha conseguito un Diploma con un corso di quattro anni (es. Diploma di liceo artistico).

Apprendimento Bimodale

 

l'apprendimento linguistico coinvolge i due emisferi destro e sinistro del cervello che cooperano in modo complementare ed integrativo. L'emisfero sinistro procede con l'elaborazione grammaticale e opera sulle unità discrete della lingua e le loro relazioni finali. L'emisfero destro unisce in modo sintetico le unità discrete della lingua e contribuisce alla comprensione dei messaggi.

Area Comune

 

L'insieme delle materie "di base" comuni a diversi tipi di scuole o a diversi tipi di indirizzi di specializzazione (ad esempio italiano, storia e diritto per tutti i tipi di istituto tecnico industriale). Occupa gran parte dell'orario negli anni iniziali, per diminuire poi via via che aumentano le materie di indirizzo (area d'indirizzo).

Area d'indirizzo

 

L'insieme delle materie tipiche delle varie specializzazioni, finalizzate all'esercizio della futura professione.

ATA

 

Abbreviazione di "personale Amministrativo Tecnico Ausiliario"Assistente Tecnico, Amministrativo e Collaboratore Scolastico.

Autonomia Scolastica

 

L'autonomia scolastica è regolata dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 275/1999.

Termine che designa la possibilità offerta alle singole istituzioni scolastiche di organizzarsi autonomamente per realizzare una offerta formativa adeguata al territorio in cui sono collocate, tenendo conto anche delle esigenze delle famiglie e degli studenti.
Rispetto all'attività didattica, l'autonomia riguarda in particolar modo:
1) la facoltà di superare vincoli in materia di unità oraria della lezione, di unitarietà del gruppo classe, di modalità di impiego dei docenti, di distribuzione oraria delle attività;
2) la facoltà di scegliere le metodologie, gli strumenti e l'organizzazione dei tempi di insegnamento.

B

BES

 

Alunno con Bisogni Educativi Speciali, ma non tali da comportare il supporto dell’insegnante di sostegno: rientrano tra i BES tutti quei giovani con problematiche di apprendimento derivanti anche da difficoltà personali, familiari, psicologiche e sociali.

BICS

 

Acronimo Basic Interpersonal Communication Skills il linguaggio base usato per le comunicazioni interpersonali

Biennio

 

I primi due anni di Scuola Superiore, che costituiscono un periodo scolastico equivalente e orientativo, con molte materie comuni a diversi tipi di scuole.

Brainstorming

 

letteralmente" tempesta di cervelli": modalità di lavoro dove ogni studente del gruppo produce in modo creativo.

C

CALL

 

Acronimo di Computer Assisted Language Learning si riferisce a qualsiasi processo in cui lo studente utilizza un computer per migliorare la conoscenza delle lingue straniere.

CALP

 

Acronimo di Cognitive Academic Language Proficiency (è l'opposto di  BICS=Basic Interpersonal Communication Skills) Dove è necessario un elevato livello di comunicazione in contesto accademico, come ad esempio nelle parti scritte o colloqui o presentazioni presentazione.

CBLT

 

Content-based language teaching ossia l'insegnamento delle lingue basato sul contenuto!

CCNL

 

Il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, sottoscritto dall’ARAN e dalle confederazioni sindacali, regola le materie relative al rapporto di lavoro ed alle relazioni sindacali.

CdC

Acronimo di Consiglio di Classe

Nelle scuole medie è composto da tutti i docenti della classe e da 4 rappresentanti dei genitori; è presieduto dal dirigente scolastico o da un docente facente parte del consiglio, da lui delegato.
Nelle scuole secondarie superiori, il consiglio di classe è composto da tutti i docenti della classe, da 2 rappresentanti dei genitori e 2 rappresentanti degli studenti; è presieduto dal dirigente scolastico o da un docente del consiglio da lui delegato.

CEFR

 

Acronimo di Common European Framework of Reference for Languages ossia quadro comune europeo di riferimento per le lingue (vedi anche QCER)

Certificato di professionalità


Viene rilasciato dall'istituto al termine della formazione dell'area di professionalizzazione quando tale area viene svolta dallo stesso istituto senza l'intervento regionale .

CFP

 

Acronimo di Centri di Formazione Professionale, strutture gestite dalle Regioni, dai Comuni o da altri enti convenzionati, dove si svolgono corsi di formazione professionale, al termine dei quali viene rilasciato un attestato di qualifica professionale triennale, di qualificazione, di specializzazione o di aggiornamento.

CIPP

Acronimo dalla lingua Inglese (Context - Input - Process - Product) - Modello realizzato da Stufflebeam alla fine degli anni ‘60 con l’intento di costruire un sistema che permettesse alle scuole di dar conto del proprio operato.
Il modello CIPP realizza un collegamento funzionale tra le caratteristiche del contesto, le risorse a disposizione di un’organizzazione, i processi da essa attuati e i risultati (prodotti) realizzati. Il RAV (Rapporto di AutoValutazione) è strutturato su una versione semplificata del modello CIPP che prevede tre dimensioni: Esiti, Processi e Contesto.

Classe articolata


E' classe unitaria dal punto di vista fisico, ma con la compresenza di due o più indirizzi diversi. 

Classi Aperte


Rispetto alle classi tradizionali sono caratterizzate da un gruppo fisso di alunni.  Le classi aperte permettono di spezzare temporaneamente l’unità di tale gruppo, indirizzando gli alunni in classi diverse o appositamente progettate, tenendo conto delle conoscenze individuali maturate da ciascun alunno e dalle rispettive capacità di apprendimento.

CLIL

 

Acronimo di Content and Language Integrated Learning è un approccio didattico di tipo immersivo che punta alla costruzione di competenze linguistiche e abilità comunicative in lingua straniera insieme allo sviluppo e all’acquisizione di conoscenze disciplinari.Ossia apprendimento della lingua e del contenuto contemporaneamente (“simultaneous”): si impara una lingua mentre si impara un contenuto.

Competenze

 

Insieme di risorse (conoscenze, abilità, attitudini) di cui un individuo deve disporre per poter essere inserito adeguatamente in un contesto lavorativo, e più in generale per affrontare il proprio sviluppo personale e professionale.

Consiglio d'Istituto

 

Organo collegiale a livello di istituto, composto dai rappresentanti dei docenti, del personale ATA, dei genitori, degli alunni (solo per le scuole superiori) e dal Dirigente Scolastico. Il Consiglio d’Istituto è dotato di autonomia amministrativa e ha, principalmente, il potere di deliberare, su proposta della Giunta Esecutiva, per ciò che riguarda l’organizzazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità finanziarie.

Corsi ad esaurimento


Corsi di cui non si prevede più l'attivazione. Anno dopo anno vengono solo concluse le classi iniziate negli anni precedenti. Sono ad esaurimento anche i corsi relativi al vecchio Ordinamento scolastico.

Credito Formativo

 

Attestazione di un percorso formativo che certifica l’acquisizione di una determinata abilità o conoscenza, che consente di svolgere solo alcuni moduli formativi per il raggiungimento di uno specifico obiettivo formativo.

CTP

 

Acronimo di Centri Territoriali Permanenti. Si configurano come “luoghi di lettura dei bisogni, progettazione di certificazione, di attivazione e di governo delle iniziative di istruzione e formazione in età adulta, nonché di raccolta e diffusione della documentazione”.
Finora, l’offerta formativa dei CTP ha riguardato principalmente due tipi di interventi: i corsi di istruzione, per il conseguimento di un titolo di studio e percorsi di alfabetizzazione funzionale per materie quali l’informatica, la lingua straniera e l’italiano per gli stranieri.

Curricolo

 

Piano di studi proprio di ogni scuola.

Nel rispetto del monte ore stabilito a livello nazionale, ogni istituzione scolastica compone il quadro unitario in cui sono indicate le discipline e le attività fondamentali stabilite a livello nazionale, quelle fondamentali alternative tra loro, quelle integrative e gli spazi di flessibilità.

D

Dati Identificativi

 

I dati identificativi (art. 4 c. 1 lett c del Codice della privacy) sono i dati personali che permettono l'identificazione diretta dell'interessato. Ad esempio la fotografia di una persona, nome e cognome della persona, l’indirizzo o i numeri di telefono o di cellulare, codice fiscale e partita IVA.

Dati Sensibili

 

I dati sensibili, nel diritto italiano, sono dati personali la cui raccolta e trattamento sono soggetti sia al consenso dell'interessato sia all'autorizzazione preventiva del Garante per la protezione dei dati personali.

Secondo il Codice sulla protezione dei dati personali (D. Lgs. n. 196/2003, art. 4), sono considerati dati sensibili i dati personali idonei a rivelare:   

 

  • l'origine razziale ed etnica,   
  • le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere,   
  • le opinioni politiche,   
  • l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale,   
  • lo stato di salute e la vita sessuale.
Debito Formativo

 

Valutazione data dal Consiglio di classe riguardante alunni che presentano carenze significative nella preparazione complessiva. Il debito formativo deve essere saldato mediante opportuni interventi didattici, educativi ed integrativi, all’inizio e/o nel corso dell’anno scolastico successivo.

Diploma di Maturità

 

Titolo di studio rilasciato al termine del percorso di studi superiori, dopo aver superato l'esame di stato.

A seconda del tipo di scuola si avrà un diploma liceale (artistico, classico, scientifico, linguistico, ecc...), un diploma tecnico o un diploma professionale.

Disabilità e Sostegno


Per persona in situazione di disabilità si intende chi “presenta una minorazione fisica, psichica o sensoriale, stabilizzata o progressiva, che è causa di difficoltà di apprendimento, di relazione o di integrazione lavorativa e tale da determinare un processo di svantaggio sociale o di emarginazione”.
L’individuazione della situazione di disabilità viene rimessa alle commissioni mediche operanti presso le A.S.L. (Azienda Sanitaria Locale)
L'integrazione scolastica della persona in situazione di disabilità “avviene nelle sezioni e nelle classi comuni delle scuole di ogni ordine e grado”.
[Legge 5 febbraio 1992, n. 104]

Distretto


Distretto scolastico: parte in cui è suddiviso il territorio provinciale per funzionalità organizzativa, relativamente ai bacini di utenza scolastica (TU 297/94); ai distretti corrispondono tuttora consigli scolastici distrettuali, come organismi collegiali territoriali. Il DPR 233/99 prevede al loro posto organi locali da costituire a cura della Provincia in accordo con Comuni e Regione. I consigli distrettuali sono in fase di scioglimento.

DOP

 

Acronimo di Dotazione Organica Provinciale si tratta di docenti in esubero che dovranno essere ricollocati. Nonavendo titolarità rimangono alla provincia ed andranno riutilizzati .

DOS

 

Acronimo di Dotazione Organica di Sostegno.
Docenti con contratto a Tempo Indeterminato titolari su posto di sostegno, nella scuola secondaria di II grado, nella provincia di titolarità. Per l’assegnazione della sede di servizio l’interessato presenta ogni anno scolastico domanda di utilizzazione , confermando la sede dell’anno precedente o richiedendo un’altra sede.

DOTS

 

Acronimo di Developing Online Teaching Skills è stato un progetto che mirava a fornire Insegnanti di lingue con up-to-date tecnologico da utilizzare durante le proprie lezioni, per migliorare  l'interesse ed l'efficacia.

DPR

 

Acronimo di Decreto Presidente della Repubblica.

DS

Acronimo per Dirigente Scolastico - Ex Preside o Direttore didattico. Fino al 1998 la figura del Capo d'Istituto era suddivisa nei ruoli di Preside, preposto a dirigere scuole secondarie di primo o secondo grado, e di Direttore Didattico, posto al vertice delle scuole primarie e dell'Infanzia. A seguito delle leggi sull'autonomia scolastica (DPR 275/99) e dell'attribuzione della qualifica dirigenziale (Art. 21, comma 16, legge 59/1997 - D.lgs 59/1998), le due figure si sono accorpate in quella unica di DS.

DSA

Disturbi Specifici di Apprendimento - Sono stati riconosciuti dalla Legge 8 ottobre 2010, n. 170 "Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico" e dal DM 5669/2011. Si tratta di disturbi nell'apprendimento di alcune abilità specifiche che non permettono una completa autosufficienza nell'apprendimento poiché le difficoltà si sviluppano sulle attività di lettura, di scrittura e/o del far di conto (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia).

DSGA

 

Acronimo di Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (Ex Segretario scolastico).

DURC

Acronimo per Documento Unico di Regolarità Contributiva - È un certificato unico che attesta la regolarità contributiva di un'impresa nei pagamenti e negli adempimenti previdenziali, assistenziali e assicurativi. Le scuole in qualità di Stazioni Appaltanti richiedono, per via telematica, all'INPS o all'INAIL il DURC della ditta fornitrice. In caso di DURC irregolare la SA (stazione Appaltante) è tenuta a segnalarlo all'INAIL per avviare il procedimento di intervento sostitutivo.

E

E-CLIL

 

Si tratta di un nuovo tipo di approccio CLIL. Questo si compone di contenuti integrati di lingua e apprendimento assistito dalle TIC ( Information and Communication Technology = Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione) . Si tratta di una profonda rielaborazione delle pratiche di insegnamento utilizzando nuove tecnologie multimediali e multimodali

E-learning

 

Metodologia didattica che offre la possibilità di erogare contenuti formativi elettronicamente (e-learning) attraverso Internet o reti Intranet. Per l’utente rappresenta una soluzione di apprendimento flessibile, in quanto fortemente personalizzabile e facilmente accessibile.

EAL

 

English as an Additional Language  Learning and supporting learning of the English curriculum for learners whose first or home language is not English.
EDA

 

Acronimo per Educazione Degli Adulti

EF

Acronimo per Esercizio Finanziario - Complesso di atti e di operazioni amministrative posti in essere nel corso di un determinato anno finanziario che nelle Istituzioni scolastiche fanno capo al PA (Programma Annuale). L' EF a cui fa riferimento il PA (Programma Annuale) ha inizio il 1° gennaio e termina il 31 dicembre e non coincide con l'anno scolastico che è a cavallo di due anni finanziari.
Ogni anno viene redatto dal DS (Dirigente Scolastico) in collaborazione con il DSGA (Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi) tenendo conto delle previsioni del POF (Piano dell'Offerta Formativa).

Esame di Stato

 

Esami di stato conclusivi del corso di studi superiore, i quali danno accesso all’Università o al lavoro. Comprendono prove scritte e orali. Le prove scritte,  fissate dal Ministero e uguali in tutta Italia per gli stessi tipi di istituti si compongono di 3 prove scritte: le prime due, predisposte dal Ministero, la terza elaborata da ciascuna commissione d’esame:

  • Prima prova: analisi di un testo letterario, produzione di un breve saggio o di un articolo di taglio giornalistico.
  • Seconda prova: riguarda una materia che caratterizza il corso di studi.(in una materia d'indirizzo)
  • Terza prova: verte su non più di 5 discipline; può consistere in una trattazione sintetica di non più di 5 argomenti, in risposte a questionari, in soluzione di problemi scientifici o nell’elaborazione di un progetto.
Esami d'idoneità

 

Prove scritte e orali strutturati per tutte le materie del corso, per i candidati che provengono da istituti o scuole non statali e non legalmente riconosciute, i quali si presentano per l’iscrizione a una classe o all’esame finale. Gli esami di idoneità si svolgono in due sessioni: a giungo e a settembre.

Esito


Per esito di intende il risultato finale conseguito dagli alunni al termine dell'anno scolastico;

è positivo se lo studente viene ammesso alla classe successiva,

è negativo se non viene ammesso

è sospeso se si necessitano di ulteriori valutazioni successive

F

FAD

Acronimo per Formazione A Distanza - Detta anche formazione e-learning, è una metodologia di insegnamento che socializza conoscenze ed esperienze on line. Questo metodo di insegnamento fa leva su una piattaforma e-learning sul web per offrire corsi di formazione su argomenti specifici.

FAQ

Acronimo per Frequently Asked Questions - Letteralmente le "domande poste frequentemente".

Le FAQ sono una serie di risposte alle domande che vengono poste, o che verrebbero poste, su un certo argomento.

FIS

 

Acronimo per la Formazione Integrata Superiore 

Sistema che si propone di creare un'offerta formativa post-diploma in grado di rafforzare il rapporto tra la formazione professionale, l'istruzione scolastica post-diploma e i diplomi universitari, tenendo conto delle esigenze del mercato del lavoro. Si rivolge a giovani studenti e a lavoratori adulti in possesso di diploma di scuola media superiore; si propone di formare tecnici e professionisti qualificati nei settori dell'industria e dei servizi, attraverso l'integrazione tra formazione teorica e pratica, quest'ultima svolta per mezzo di tirocini assistiti da un tutor

FS

Acronimo di Funzione Strumentale - (Ex Funzione Obiettivo - FO).
Con l'art. 30 del CCNL del 24/07/2003 e con l'art. 33 del CCNL del 2006-2009 vengono confermate le Funzioni Strumentali del CCNL del 1999 ma non sono più FO (Funzioni Obiettivo) ma solo Funzioni Strumentali. Cambiano finalità, suddivisione di risorse e numero. Sono funzioni che valorizzano il patrimonio professionale dei docenti per la realizzazione del POF (Piano dell'Offerta Formativa). Le Funzioni Strumentali sono identificate con delibera del collegio dei docenti in relazione alle concrete esigenze del POF (Piano dell'Offerta Formativa) e non più in riferimento ad aree astrattamente precostituite come accadeva con le FO (Funzioni Obiettivo). Il CD (Collegio dei docenti)  definisce i criteri di attribuzione, il numero e i destinatari delle Funzioni Strumentali.

Nella nostra scuola sono:

  1. Handicap disagio ed Integrazione
  2. Orientamento
  3. Rapporti con gli enti esterni
  4. Sostegno al lavoro dei docenti
  5. Gestione aggiornamento e monitoraggio del POF
FUA

Acronimo per Fondo Unico di Amministrazione - Retribuzione di produttività per il personale amministrativo a livello centrale e periferico per maggiore impegno professionale, aggravio di lavoro per situazioni contingenti ecc.

FUN

Acronimo per Fondo Unico Nazionale -  Risorse destinate alla retribuzione di posizione fissa e variabile dei dirigenti scolastici e alla retribuzione di risultato.

G

GAE

 

Acronimo di Graduatorie ad esaurimento: rappresentano le liste di attesa dove confluiscono tutti i docenti precari abilitati all’insegnamento: vi si estrapolano i docenti per le supplenze annuali e per il 50 per cento delle immissioni in ruolo (l’altra metà da concorso). Dal 2006 sono state trasformate, durante la gestione dell’allora ministro dell’Istruzione Giuseppe Fioroni, da Graduatorie permanenti in GaE: la Legge di Stabilità 2015 prevede di cancellarle, a seguito dell’assunzione di 148mila precari da effettuare entro l’inizio dell’anno scolastico 2015/16.

GE

Acronimo per Giunta Esecutiva - Organismo esecutivo, senza potere deliberante, del CdI (Consiglio di Istituto).

GI

Acronimo per Graduatorie di Istituto - Le graduatorie di istituto sono articolate in 3 fasce:
- I FASCIA comprende i docenti iscritti a pieno titolo o con riserva, nelle GAE (Graduatorie ad esaurimento),
- II FASCIA comprende i docenti abilitati ma non iscritti nelle GAE (Graduatorie a esaurimento),
- III FASCIA comprende i docenti non abilitati in possesso del titolo di studio valido per l'accesso all'insegnamento.

GLH

Acronimo per Gruppi di Lavoro sull’Handicap. Sono formati dal Dirigente scolastico, dal Consiglio di classe, dai genitori dell’alunno e dal personale sanitario. Hanno il compito di redigere il PEI (Piano Educativo Individualizzato) e di verificarne l’efficacia per un percorso formativo dell’alunno con disabilità che garantisca lo sviluppo delle sue potenzialità. Sono sostituiti dai GLI (Gruppi di lavoro per l'Inclusione).

GLI

Acronimo di Gruppi di Lavoro per l’Inclusione - Sostituiscono i GLH (Gruppi di Lavoro sull’Handicap) di istituto e ne estendono le competenze a tutti gli alunni con BES (Bisogni Educativi Speciali). Sono formati dal Dirigente scolastico, da docenti curricolari e di sostegno, da genitori e da rappresentanti del Consiglio d’istituto e possono avvalersi della consulenza di esperti. Le loro funzioni sono articolate nella CM 8/2013:
- rilevazione dei BES (Bisogni Educativi Speciali) presenti nella scuola,
- raccolta e documentazione degli interventi didattici-educativi posti in essere,
- confronto sui casi e consulenza, rilevazione e valutazione del livello di inclusività della scuola,
- elaborazione di una proposta di PAI (Piano Annuale per l’Inclusività).

GLIP

Acronimo per Gruppi di Lavoro Interistituzionali Provinciali. Previsti dalla legge 104/1992, sono istituiti presso l’Ufficio Scolastico provinciale. Sono composti da un ispettore tecnico nominato dal direttore dell’USR (Ufficio Scolastico Regionale), un docente, esperti designati dall’Azienda sanitaria regionale e dagli enti locali e rappresentanti delle associazioni di settore. I GLIP offrono consulenze e formulano proposte per l’integrazione scolastica alle scuole del territorio e collaborano con gli enti locali, le ASL (Azienda Sanitaria Locale), NPI (NeuroPsichiatria Infantile) per l’attuazione dei PEI (Piani Educativi Individualizzati), nonché per qualsiasi altra attività inerente all’integrazione degli alunni in difficoltà di apprendimento. Presentano, inoltre, un programma annuale per l’integrazione al Dirigente dell’USP (Ufficio Scolastico Provinciale).

GLIR

Acronimo per Gruppi di Lavoro Interistituzionali Regionali - Sono previsti dalle Linee guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità con lo scopo di attivare iniziative per accordi di programma regionali finalizzati al coordinamento e all’ottimizzazione dell’uso delle risorse, promuovere iniziative regionali unitarie e fungere da raccordo con le scelte socio-sanitarie regionali. Sono composti da rappresentanti dell’amministrazione scolastica, della Regione, degli enti locali, di associazioni di categoria e da esperti del settore.

Glottodidassi

 

La glottodidassi è la componente operativa della glottodidattica, che porta alla definizione di metodi e alla selezione delle tecniche e delle tecnologie adeguate.

GM

Acronimo di Graduatorie di Merito - Sono presenti i docenti vincitori di concorso pubblico a cattedre e i docenti idonei.

GOP

Acronimo di Gruppo Operativo del Piano Integrato di Istituto - Nei progetti PON (Programma Operativo Nazionale) di norma è composto dal DS (Dirigente scolastico), dal DSGA (Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi), da 1 Tutor per ogni obiettivo, dal Facilitatore, dal Referente alla valutazione e da altre figure ove necessario.

GOT

Acronimo di Gruppo Operativo Territoriale -  Per assicurare un adeguato coordinamento alle azioni regionali in materia di informazione, formazione e sostegno alle istituzioni scolastiche nell’elaborazione del RAV (Rapporto di Autovalutazione) sono istituiti a livello provinciale i GOT costituiti da dirigenti e da docenti, integrati da un rappresentante della Consulta provinciale degli studenti e da un rappresentante delle scuole paritarie. Durano in carica tre anni.

H

HOTS

 

Acronimo di Higher Order Thinking Skills, ossia lei abilità complesse che implicano l'uso di processi cognitivi di ordine superiore.

I

IC

Acronimo di Istituto Comprensivo - Istituto che comprende le scuole del primo ciclo di istruzione: Scuola dell'Infanzia, Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado.

ICF

Acronimo di lingua inglese ossia International Classification of Functioning, Disability and Health (Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute) - Strumento dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che descrive lo stato di salute delle persone in relazione ai loro ambiti esistenziali (sociale, familiare, lavorativo) al fine di cogliere le difficoltà che nel contesto socio-culturale di riferimento possono causare disabilità

ICIDH

Acronimo inglese per International Classification of Impairments Disabilities and Handicaps - Classificazione Internazionale delle Menomazioni, delle Disabilità e degli Handicap  dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e distingue tra:
- Menomazione: perdita o anormalità a carico di una struttura o una funzione psicologica, fisiologica o anatomica e rappresenta l’estensione di uno stato patologico. Se tale disfunzione è congenita si parla di minorazione;
- Disabilità: qualsiasi limitazione della capacità di agire, naturale conseguenza ad uno stato di minorazione/menomazione;
- Handicap: svantaggio vissuto da una persona a seguito di disabilità o minorazione/menomazione.

ICT

 

Acronimo di Information and Communications Technology in italiano TIC = Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione 

IFP

 

Acronimo di Istruzione/Formazione Professionale.
Il sistema della istruzione professionale prevede un percorso diverso in base alle scelte del singolo alunno.
Al termine dei primi tre anni di istruzione professionale l’alunno consegue un diploma di qualifica. E’ possibile frequentare un quarto anno, conseguendo il relativo diploma quadriennale. Qualora lo studente diplomato voglia accedere all’Università, può frequentare un quinto anno e sostenere l’Esame di Stato che ha lo stesso valore di quello del sistema dei licei e dell’istruzione tecnico/professionale.

IFS

 

Acronimo di Impresa Formativa Simulata.
E’ un’azienda virtuale che, animata da studenti, svolge attività di mercato in rete, e-commerce, con il tutoraggio di un’azienda reale che ne è l’azienda madrina e costituisce il modello di riferimento per ogni fase del ciclo di vita aziendale: dalla business idea al business plan, dall’iscrizione alla Camera di Commercio e all’Ufficio Registro alle transazioni commerciali, dalle operazioni finanziarie agli adempimenti fiscali.
L’insieme delle IFS, collegate fra loro tramite internet, costituisce la Rete Telematica Italiana delle Imprese Formative Simulate.

IFTS

 

Acronimo di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore – Offerta formativa diretta a giovani e adulti, occupati e non occupati. Vi si accede dopo il conseguimento di un diploma di scuola secondaria superiore. I corsi IFTS sono istituiti con finanziamenti regionali e svolti all’interno degli stessi istituti superiori.

IIS

 

Acronimo di Istituto di Istruzione Superiore, inteso come istituto in cui coesistono indirizzi diversi (Liceo – Tecnico – Professionale).

ILSA

 

Acronimo di  International Law Students Association è un'associazione senza scopo di lucro di studenti e avvocati che si dedicano alla promozione del diritto internazionale.

INAIL

Acronimo di Istituto NAzionale contro gli Infortuni sul Lavoro - Si occupa della tutela dei lavoratori contro gli infortuni per tutte quelle attività che vengono giudicate rischiose. In Italia tutti i lavoratori dipendenti che prestano servizio in ambienti e luoghi di lavoro giudicati a rischio, devono essere assicurati all’INAIL contro gli infortuni. A scuola non tutti i docenti sono assicurati all'INAIL. Sono assicurati solo quei dicenti che per lo svolgimento della loro attività fanno uso di macchine elettriche, ovvero se frequentano laboratori e se insegnano esercitazioni pratiche ed esercitazioni di lavoro. L’INAIL precisa che con l’espressione esercitazione pratica, si intende l’applicazione sistematica, costante e cioè non occasionale diretta all’apprendimento. Nella esercitazione pratica rientra l’attività di educazione fisica e l’attività di sostegno». Solo se si rientra in queste categorie si è assicurati anche in itinere, cioè nel tragitto scuola-casa. Oggi con le LIM nelle classi, anche il docente di Lettere potrebbe rientrare tra gli assicurati! Vedi DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva).

INDIRE

 

Acronimo dell' Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa, è il più antico ente di ricerca del Ministero dell'Istruzione e ha sede a Firenze: è il punto di riferimento per la ricerca educativa: sviluppa nuovi modelli didattici, sperimenta l’utilizzo delle nuove tecnologie nei percorsi formativi, promuove la ridefinizione del rapporto fra spazi e tempi dell’apprendimento e dell’insegnamento.

INPADAP

Acronimo di Istituto Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Dipendenti dell'Amministrazione Pubblica -  Il decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 (cosiddetto salva Italia), convertito con la legge 24 dicembre 2011, n. 214 ha disposto la soppressione dell'INPDAP trasferendo all'INPS (Istituto Nazionale di Previdenza Sociale) le relative funzioni.

INPS

Acronimo di Istituto Nazionale di Previdenza Sociale - Il principale Ente previdenziale del sistema pensionistico pubblico italiano, presso cui debbono essere obbligatoriamente iscritti tutti i lavoratori dipendenti pubblici o privati . Nel 2011 ha assorbito l'INPDAP (Istituto nazionale di previdenza e assistenza per i dipendenti dell'amministrazione pubblica).

Insegnante di sostegno

 

E’ una figura che grazie alla sua formazione specifica affianca l’alunno garantendogli, tramite interventi individualizzati, un’educazione e un’istruzione adeguata e che ha un ruolo fondamentale nel processo di integrazione. Viene assegnato dalla Direzione scolastica regionale su richiesta del Dirigente Scolastico in base all’attestazione di situazione di handicap redatta da uno specialista e alla diagnosi funzionale.

Interruzione di frequenza


E' un atto con il quale gli studenti interrompono la frequenza presso un'istituzione scolastica. E' un fenomeno che presenta più ampia diffusione nelle scuole secondarie di II grado; è infatti consentito agli studenti di ritirarsi dalla frequenza nel periodo compreso tra il 31 gennaio e il 15 marzo per presentarsi come privatisti agli esami di idoneità o agli esami di Stato.

INVALSI

 

L’Istituto Nazionale per la VALutazione del Sistema educativo di Istruzione e formazione stila un rapporto annuale sui risultati degli apprendimenti e provvede alla valutazione degli apprendimenti degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado.
Inoltre, l’INVALSI assicura la partecipazione italiana ai progetti di ricerca internazionali e comunitari (come OCSE-PISA) e predispone i testi da sottoporre al Ministro per la prova nazionale dell’esame di Stato conclusivo del primo ciclo.

IPSASR

 

Acronimo per indicare Istituto Professionale dei Servizi per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale

Vedi anche >>QUI

IRF

 

Acronimo di Initiation Response Feedback. Sono una serie di domande formulate per verificare che il significato di un testo, di un'immagine o di una tabella sia stato compreso ed assimilato

IRRE

 

(Ex IRRSAE) Enti dell'amministrazione della Pubblica Istruzione, dotati di personalità giuridica e autonomia amministrativa e contabile, in base al DPR n. 190/2001, con il compito di offrire supporto alle istituzioni scolastiche e alla loro rete e consorzi. Tali funzioni consistono principalmente in attività di ricerca nell'ambito didattico-pedagogico e nell'ambito della formazione del personale scolastico.

IRRSAE

 

Oggi IRRE è Ente dell'amministrazione della Pubblica Istruzione, dotato di personalità giuridica e autonomia amministrativa e contabile, in base al DPR n. 190/2001, con il compito di offrire supporto alle istituzioni scolastiche e alla loro rete e consorzi. Tali funzioni consistono principalmente in attività di ricerca nell'ambito didattico-pedagogico e nell'ambito della formazione del personale scolastico.

ISS

 

Istruzione Secondaria Superiore

Comprende i vari tipi di scuole superiori (licei, istituti tecnici, istituti professionali) che al termine, dopo un esame di stato, rilasciano un titolo di studio riconosciuto dallo stato.

Istituti Professionali

 

Si articolano in un triennio di qualifica e in successivo biennio post-qualifica (4° e 5° anno) che da accesso all'Università. Si articolano in settori e indirizzi: settore agrario (agrario, agroindustriale), settore industria e artigianato (economico-aziendale, edile, meccanico-termico, elettrico-elettronico, chimico-biologico, abbigliamento), settore servizi (turistico, pubblicità, servizi alberghieri, servizi sociali).

Istituti Tecnici

 

Tipologia di scuola superiore appartenente all'ordine tecnico. Dopo un biennio di base (uguale per tutti), nel triennio esiste una divisione in molti indirizzi e specializzazioni. I principali indirizzi sono i seguenti: commerciale, industriale (meccanico, elettrotecnico, elettronico, chimico, edile, tessile), geometra, agrario, nautico, turistico, attività sociali (ex Istituti tecnici femminili)

Istruzione Secondaria Superiore

Comprende i vari tipi di scuole superiori (licei, istituti tecnici, istituti professionali, istituto magistrale) i cui programmi di studio sono fissati dallo stato e che al termine, dopo un esame di stato, rilasciano un titolo di studio riconosciuto dallo stato.

ITE

 

Acronimo per Istituto Tecnico Economico
leggi anche >>QUI

ITP

Acronimo di Insegnante Tecnico-Pratico - Nella scuola secondaria di 2° grado, tra gli altri docenti, è presente la figura professionale dell'ITP, un docente, con diploma di scuola superiore con competenze tecnico-pratiche, al quale è affidata la responsabilità delle attività didattiche che si svolgono nei laboratori. Tali attività, si svolgono talvolta con insegnamento autonomo, talora in compresenza con un insegnante “teorico” della disciplina. Sono riconosciuti giuridicamente ed economicamente docenti dal DLgs 1277/48 pubblicato sulla GU 6/11/1948 n. 259 e con la Legge 124/99 sono stati riconosciuti pienamente autonomi e aventi parità di voto e dignità professionale rispetto ai docenti laureati sia in sede di valutazione e scrutinio sia per quanto attiene la conduzione delle attività didattiche.

ITT


Acronimo per Istituto Tecnico Tecnologico

vedi anche >>QUI

L

L2

 

Seconda Lingua o comunque non "lingua madre"

LAD

 

Acronimo di language acquisition device ossia è un dispositivo di acquisizione della lingua, un ipotetico meccanismo del cervello che Noam Chomsky postula per spiegare l'acquisizione umana della struttura sintattica del linguaggio. Questo meccanismo conferisce ai bambini la capacità di ricavare la struttura sintattica e le regole della loro lingua nativa rapidamente e con precisione da input impoverito fornito da utenti di lingua per adulti.

LaRSA

Acronimo per: Laboratori per il Recupero e lo Sviluppo degli Apprendimenti - Erano strumenti metodologico-organizzativi (previsti dalla riforma Moratti - legge 53/2003) che la Scuola utilizzava per promuovere il recupero delle carenze e lo sviluppo degli apprendimenti negli studenti. Utilizzati anche per realizzare i percorsi personalizzati di quegli allievi che intendevano passare da un segmento ad un altro del secondo ciclo, perché magari si rendevano conto dell'opportunità di rivedere le scelte fatte e riorientarsi.

LASS

 

acronimo di language acquisition support system. sistema di supporto per l'acquisizione del linguaggio

LEP

Acronimo per Livelli Essenziali di Prestazione -
Sono livelli di prestazione del servizio scolastico a cui tutte le Istituzioni scolastiche son tenute ad allinearsi. Essi riguardano la quantità e la qualità delle risorse, in termini di strutture, attrezzature, servizi, logistica, risorse umane, quadri orario, assetti disciplinari che consentono di erogare insegnamenti efficienti ed efficaci in grado di perseguire gli obiettivi generali e gli OSA (obiettivi specifici di apprendimento) finalizzati al raggiungimento di competenze da parte degli alunni.

LIM

 

Acronimo di Lavagna Interattiva Multimedialeè una superficie interattiva su cui è possibile scrivere, disegnare, allegare immagini, visualizzare testi, riprodurre video o animazioni.

LLP

 

Acronimo di Lifelong Learning Programme, traduce il concetto di formazione continua e permanente

LSV

 

Acronimo di lingua straniera veicolare: insegnamento veicolare in lingua straniera.

M

MAD

Acronimo per la "domanda di Messa A Disposizione" - Gli aspiranti docenti in possesso di titoli di studio richiesti per una o più classi di concorso possono inviare la MAD direttamente agli istituti scolastici. L’istanza, in carta semplice, può essere inviata tramite pec, fax o raccomandata A/R. Se si è già inclusi nelle graduatorie d’istituto, è possibile inviare la MAD ad altre scuole della stessa provincia, o a scuole di altre province ma non sarà però possibile la cumulabilità di rapporti di lavoro in due province diverse. Non ci sono divieti sul numero di scuole o province a cui inviare la domanda. Il dirigente scolastico individua l’avente titolo attraverso le domande di messa a disposizione solo in caso di esaurimento di tutte le graduatorie a livello provinciale.

MAECI

Acronimo per Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - Cura, tra l'altro, la rete delle istituzioni scolastiche all’estero che costituisce una risorsa per la promozione della lingua e cultura italiana, nonché per il mantenimento dell’identità culturale dei figli dei connazionali e dei cittadini di origine italiana.

MEF

Acronimo per Ministero dell'Economia e delle Finanze -  Dicastero del Governo italiano che ha il compito di controllare le spese e le entrate dello Stato e di sovraintendere alla politica economica e finanziaria del Governo

MIUR

Acronimo di Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca - Dicastero del governo italiano preposto all'Amministrazione dell'Istruzione, dell'Università, della Ricerca e dell'Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica
EX Ministero della Pubblica Istruzione (MPI)
Il sito ufficiale è >>QUI

Mobilità Professionale

 

Per mobilità professionale si intendono: passaggio di cattedra e passaggio di ruolo.

Passaggio di cattedra: nell’ambito dello stesso ordine di scuola, possedendo nei requisiti (abilitazione), da una classe di concorso ad un’altra.

Passaggio di ruolo: possedendone i requisiti, da un ordine di scuola ad un altro (per esempio, dalla scuola primaria alla classe di concorso A043 della secondaria di I grado oppure dalla A345 (Inglese secondaria di I grado) alla A346 (Inglese secondaria di II grado).

Modulo

 

Segmento di percorso che permette di acquisire conoscenze che rientrano nell'ambito di un ruolo professionale. Gli elementi essenziali che caratterizzano un modulo sono la durata temporale e le finalità formative che si intendono raggiungere.
La suddivisione in moduli di un percorso formativo permette una maggiore flessibilità e di tener conto delle differenze individuali.

MOF

Acronimo per Miglioramento dell'Offerta Formativa -

All’inizio dell’anno scolastico, ogni scuola conosce, attraverso una comunicazione ufficiale inviata alla casella di email istituzionale, le disponibilità finanziarie per la qualificazione e il Miglioramento dell’Offerta Formativa (MOF), suddivise secondo i 5 obiettivi a cui sono destinate:
· per il Fondo di Istituto (FIS), da utilizzare per le attività definite nell’art. 88 del CCNL 2006-2009;
· per le Funzioni Strumentali (FS), da utilizzare per le attività definite nell’art. 33 del CCNL 2006-2009;
· per gli incarichi specifici del personale ATA, da utilizzare per le finalità definite nell’art. 47 del CCNL 2006-2009;
· per le ore eccedenti per la sostituzione dei colleghi assenti, da utilizzare per le finalità definite nell’art. 70 del CCNL 1995;
· per le attività complementari di educazione fisica, da utilizzare per le attività definite nell’art. 87 del CCNL 2006-2009.

N

NAV

Acronimo per Nucleo di AutoValutazione - detto anche GAV = Gruppo di AutoValutazione  oppure NIV =Nucleo Interno di Valutazione -

Gruppo di lavoro presieduto dal Dirigente Scolastico (DS), composto dal Referente alla valutazione e da docenti scelti dal Collegio, che si occupa del RAV (Rapporto di AutoValutazione).

NEET

Acronimo inglese di Neither Employed nor in Education or Training -
Giovani senza una attività lavorativa e che sono usciti dal sistema di istruzione o non sono iscritti a corsi di formazione

NO

Acronimo di Nulla Osta - Documento che attesta la possibilità di un alunno di trasferirsi in altra scuola una volta accertata la disponibilità di posto.

NoiPA

Sistema integrato e flessibile per il trattamento economico e giuridico di chi lavora nella PA (Pubblica Amministrazione).

NPI

Acronimo di NeuroPsichiatria Infantile - SI può anche trovare NIAT = Neuropsichiatria Infanzia Adolescenza Territoriale -
Servizio dell'ASL (Azienda Sanitaria Locale) che si occupa delle problematiche neurologiche, psichiatriche, cognitive in bambini ed adolescenti di età compresa tra 0 e 18 anni. Ha il compito di elaborare Il PDF (Profilo Dinamico Funzionale) dell'alunno per la parte relativa al livello di sviluppo potenziale con gli obiettivi generali in base ai quali, nel PEI (Piano Educativo Individualizzato), vengono esplicitati gli obiettivi didattici specifici a cura del CdC (Consiglio di Classe).

O

Obbligo Formativo

 

Obbligo di frequenza ad attività formative fino al 18° anno di età, istituito con l'art. 68 della Legge 144/1999 e disciplinato dal regolamento attuativo con DPR n. 257 del 12 luglio 2000. Tale obbligo può essere assolto in percorsi, anche integrati, di istruzione e formazione, sia nell'ambito del sistema di istruzione scolastica, che in quello della formazione professionale di competenza regionale e nell'esercizio dell'apprendistato.

OCSE-PISA

Acroimo di Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico-Programme for International Student Assessment (Programma per la valutazione internazionale dell'allievo) - PISA è un’indagine internazionale promossa dall'OCSE con periodicità triennale per accertare le competenze dei quindicenni scolarizzati. L’attenzione è focalizzata sulle capacità degli studenti di utilizzare competenze acquisite durante gli anni di scuola per affrontare e risolvere problemi e compiti che si incontrano nella vita quotidiana. PISA ha l’obiettivo di verificare se e in che misura i quindicenni scolarizzati abbiano acquisito alcune competenze giudicate essenziali per svolgere un ruolo consapevole e attivo nella società e per continuare ad apprendere per tutta la vita.

OD

 

Acronimo di Organico di Diritto. La dotazione di posti per il personale educativo, docente ed Ata assegnata annualmente alle Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, in riferimento al numero di alunni iscritti o previsti e di classi da costituire, tenendo conto delle dotazioni organiche che vengono attribuite a ciascun Ufficio Scolastico Regionale dal Ministero dell’Istruzione

OF

Significato 1

Acronimo di Organico di Fatto. La dotazione di posti per il personale educativo, docente ed Ata assegnata alle Istituzioni scolastiche adeguata, dopo la definizione dell’organico di diritto, con integrazioni o diminuzioni di posti rispetto alle situazioni di fatto che possono verificarsi come, ad esempio, la necessità di costituire una nuova sezione per un incremento di alunni

 

Significato 2
Acronimo per Obiettivo Formativo - Gli OF sono gli OSA (Obiettivi Specifici di Apprendimento) contestualizzati.

OIL

Acronimo di Ordinativo Informatico Locale - Nasce con lo scopo di realizzare un colloquio efficace, standardizzato e in linea con gli indirizzi dell’Amministrazione digitale, tra banche e istituti scolastici per gestire e trasmettere mandati di pagamento e reversali d’incasso. L’iniziativa è curata dal MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) , con il supporto dell’ABI e dell'AgID (Agenzia per l'Italia Digitale). L’adozione dell’OIL è presupposto essenziale per l’attuazione del SIOPE (Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici), l’archivio telematico che raccoglie gli incassi e i pagamenti giornalieri delle PA Pubbliche Amministrazioni.

OM

 

Acronimo di Ordinanza Ministeriale

Le ordinanze sono gli atti che creano obblighi o divieti e in sostanza impongono ordini.
Le ordinanze possono avere contenuto normativo, qualora contengono precetti generali e astratti.
Le ordinanze libere sono quelle che comprendono tutti i provvedimenti suscettibili di introdurre una disciplina derogatoria rispetto all'ordine risultante dalle fonti legislative.
Le ordinanze libere possono contenere norme oppure no. In questo secondo caso si hanno le ordinanze libere in senso stretto fra le quali possiamo distinguere in particolare quelle:
— previste tipicamente dalla legge per casi ordinari, sia quanto agli organi emananti che quanto alla funzione;
— previste dalla legge per casi eccezionali di particolare gravità (es.: ordinanze emesse dal Prefetto; ordinanze emesse dal Ministero dell'interno; ordinanze eccezionali e speciali);
— cd. di necessità, cioè emanate da autorità amministrative, investite di tale potere dalla legge, nei casi che esse stesse ritengano di necessità: la legge quindi, attribuisce solo il potere, ma non prevede i casi concreti in cui esercitarlo, né pone i limiti precisi (salvo quelli generali risultanti dai principi dell'ordinamento) al contenuto di esse.
Le ordinanze di necessità presentano i seguenti caratteri:
— sono atipiche, nel senso che per la loro emanazione la legge, che ne attribuisce il potere, fissa solo i presupposti, mentre lascia all'autorità amministrativa un'ampia sfera di discrezionalità circa il loro contenuto;
— presuppongono una necessità ed urgenza d'intervenire;
— la loro efficacia nel tempo è limitata;
— trovano fondamento esclusivamente nella legge;
— non possono in nessun caso derogare a norme costituzionali o ai principi generali dell'ordinamento;
— debbono essere necessariamente motivate e vanno pubblicizzate con mezzi idonei laddove siano destinate ad avere efficacia nei confronti della generalità dei soggetti o di più soggetti.
Esempio di provvedimenti contingibili e urgenti sono le ordinanze emesse (ex art. 54 del D.Lgs. 267/2000) dal Sindaco al fine di prevenire, quale Ufficiale di Governo, ed eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità dei cittadini.

OMS

Acronimo di Organizzazione Mondiale della Sanità -  È un'organizzazione internazionale istituita il 22 luglio 1946 dai 61 Stati partecipanti alla Conferenza di New York, convocata dal Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite. Ha lo scopo di migliorare il sistema sanitario mondiale attraverso il progresso della medicina e dei servizi sanitari in modo che tutte le popolazioni possano godere del livello più alto possibile di salute, definita come condizione di benessere fisico, mentale e sociale, e non soltanto come assenza di malattia o di infermità. Vedi ICF  (Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute), vedi ICIDH (International Classification of Impairments Disabilities and Handicaps).

OOCC

Acronimo di  Organi Collegiali

Sono quegli organismi interni alla scuola che ne permettono una gestione e organizzazione democratica e condivisa: quindi il consiglio di classe, il collegio dei docenti, il consiglio d’istituto (di cui fanno parte rappresentanze di tutte le componenti scolastiche, quindi i docenti, gli studenti, ma anche il personale Ata, i genitori e ovviamente il dirigente scolastico). Le loro competenze sono state definite nel 1974 e da diversi anni molti addetti ai lavori ne rivendicano la revisione, rivendicando anche la presenza delle componenti esterne alla scuola.

OOSS

 

Acronimo di Organizzazioni Sindacali.

Organico di diritto


Si intende la dotazione del personale educativo, docente ed A.T.A. assegnata annualmente alle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, in riferimento al numero di alunni iscritti o previsti e di classi da costituire, tenendo conto delle dotazioni organiche che vengono attribuite a ciascun Ufficio Scolastico Regionale.

Organico di fatto


L’organico assegnato alle istituzioni scolastiche può essere adeguato, con integrazioni o decurtazioni di posti, alle situazioni di fatto che possono verificarsi (es. necessità di costituire una nuova sezione per un incremento di alunni; iscrizione di alunni disabili; copertura dell’insegnamento delle lingue straniere, ecc.) dopo la definizione degli organici di diritto.

È in questa fase di adeguamento che possono essere attribuiti posti di sostegno in deroga per gli alunni disabili in situazione, certificata, di particolare gravità.

OSA

Acronimo per Obiettivi Specifici di Apprendimento -
Conoscenze e abilità che gli alunni devono apprendere ma che non devono rimanere il fine della loro formazione ma, attraverso gli OF (Obiettivi Formativi) declinati dal docente, devono essere utilizzate per costruire competenze.

P

PA

Significato 1

Acronimo di Pubblica Amministrazione -
Sono quegli Enti che, in ogni loro azione, sono orientati alla cura, alla tutela e al controllo dell’interesse pubblico. Le Istituzioni scolastiche sono Pubbliche Amministrazioni. Dall'art. 1, comma 2, del Dlgs. 165/2001: "Per amministrazioni pubbliche si intendono tutte le amministrazioni dello Stato, ivi compresi gli istituti e scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative, le aziende ed amministrazioni dello Stato ad ordinamento autonomo, le Regioni, le Province, i Comuni, le Comunità montane, e loro consorzi e associazioni, le istituzioni universitarie, gli Istituti autonomi case popolari, le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni, tutti gli enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali, le amministrazioni, le aziende e gli enti del Servizio sanitario nazionale, l'Agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni (ARAN) e le Agenzie di cui al decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300. Fino alla revisione organica della disciplina di settore, le disposizioni di cui al presente decreto continuano ad applicarsi anche al CONI".

Significato 2
Acronimo di Programma Annuale -

Il PA, o documento contabile annuale, è in sostanza la traduzione in costi di tutti i progetti e attività che la scuola mette in campo nel corso dell'anno. Entro il 31 ottobre di ogni anno il DS (Dirigente Scolastico) e il DSGA (Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi) devono proporre al CdI(Consiglio d'Istituto) il PA. La relativa delibera è adottata dal CdI (Consiglio d'istituto) entro il 15 dicembre ma tale scadenza non viene mai rispettata perché il Ministero non è mai riuscito a comunicare l'entità delle risorse disponibili per il documento contabile. Difatti il Consiglio può approvare il PA entro 45 giorni dall’inizio dell’anno finanziario, ossia entro il 14 febbraio.

PAI

Acronimo per Piano Annuale per l'Inclusività - La Legge 170/2010 e il DM 5669/2011 hanno introdotto il PEP (Piano Educativo Personalizzato) rivolto a soggetti con DSA (Disturbo Specifico dell’Apprendimento). Con le successive disposizioni sui BES (Bisogni Educativi Speciali), Direttiva Ministeriale 27/12/2012 e la CM n. 8 del 6/3/2013 si è sottolineata "l’urgenza di applicare la normativa già destinata agli alunni con disabilità e DSA anche a tutti gli alunni che manifestano inadeguatezza alle sollecitazioni dell’ambiente scolastico." Il CD (Collegio dei docenti) pertanto è chiamato a definire il curricolo in direzione inclusiva, facendo in modo di rispondere ai bisogni di tutti e di ciascuno, tenendo conto dei due criteri dell’individualizzazione e della personalizzazione.

PAS

Acronimo di Percorsi Abilitanti Speciali -

Sono percorsi di formazione per conseguire l'abilitazione all'insegnamento, rivolti ai docenti della scuola con contratto a tempo determinato che hanno prestato servizio per almeno tre anni nelle istituzioni scolastiche statali e paritarie.

PDF

Significato 1:
Acronimo di Profilo Dinamico Funzionale - Documento redatto dal servizio di NPI (NeuroPsichiatria Infantile), dal CdC (Consiglio di Classe) con il docente di sostegno e dalla famiglia dell'alunno. Fornisce il quadro globale dell'evoluzione del percorso scolastico ed educativo dell'alunno con disabilità. Costituisce una guida per la progettazione degli interventi, evidenziando i bisogni dell'alunno, le sue risorse ed indicando le strategie utili per attivarle e valorizzarle. Dal PDF Scaturisce il PEI (Piano Educativo Individualizzato).

Significato2:
Acronimo inglese di Portable Document Format, che è un formato di file basato su un linguaggio di descrizione di pagina sviluppato da Adobe Systems nel 1993 per rappresentare documenti in modo indipendente dall'hardware e dal software utilizzati per generarli o per visualizzarli.

PdM

Acronimo di Piano di Miglioramento - Percorso di pianificazione e sviluppo di azioni da parte delle scuole che prende le mosse dalle priorità indicate nel RAV (Rapporto di AutoValutazione). La nota ministeriale prot. 7904 del 1 settembre 2015 fornisce indicazioni circa il PdM per il raggiungimento dei traguardi connessi alle priorità indicate dal RAV (Rapporto di AutoValutazione).

PEC

 

Acronimo di Posta Elettronica Certificata.

PECUP

Acronimo di Profilo Educativo, CUlturale e Professionale - Elenca le competenze che l'alunno dovrebbe possedere alla fine di ogni ciclo scolastico e costituiscono la base per la progettazione dell'attività didattica dei consigli di classe. Il PECUP dei Licei, il PECUP dei Tecnici, il Pecup dei Professionali. Consulta la riforma della Scuola Secondaria Superiore. Consulta le Indicazioni nazionali del primo ciclo di istruzione.

PEI

Significato 1

Acronimo per Progetto Educativo di Istituto - È stato sostituito dal POF (Piano dell'Offerta Formativa). Era previsto dalla Direttiva 21 luglio 1995, n. 254 e dal DPCM 7 giugno 1995. Integrato nel Regolamento di Istituto e nella Carta dei Servizi, definiva il piano di Istituto in funzione delle scelte educative e degli obiettivi formativi elaborati dai competenti organi della scuola. Poiché, all'epoca, le scuole non svolgevano alcuna funzione riguardo alla determinazione del curricolo, le scelte educative del PEI erano riferite esclusivamente ai percorsi e alle finalità dei programmi ministeriali.


Significato 2
È il Programma Educativo Individualizzato che la scuola deve predisporre per gli alunni disabili e con problemi di apprendimento, tenendo conto delle indicazioni provenienti dallo staff (non solo scolastico) che segue il ragazzo in formazione. Descrive annualmente gli interventi educativi e didattici destinati all’alunno con disabilità, definendo obiettivi, metodi e criteri di valutazione. È parte integrante della programmazione educativo-didattica di classe e contiene:
- finalità e obiettivi didattici e in particolare gli obiettivi educativi, di socializzazione e gli obiettivi di apprendimento riferiti alle diverse aree, perseguibili nell’anno anche in relazione alla programmazione di classe;
- gli itinerari di lavoro (le attività specifiche);
- i metodi, i materiali, i sussidi e tecnologie con cui organizzare la proposta, compresa l’organizzazione delle risorse (orari e organizzazione delle attività);
- i criteri e i metodi di valutazione;
- le forme di integrazione tra scuola ed extra-scuola.
Il PEI è redatto, congiuntamente dagli operatori sanitari individuati dalla (Azienda Sanitaria Locale) e dal personale insegnante curriculare e di sostegno della scuola, in collaborazione con i genitori o gli esercenti la potestà parentale dell'alunno

PEO

Acronimo di Posta Elettronica Ordinaria - Il MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) ha fornito di account di posta elettronica ordinaria gli operatori della scuola con nome.cognome@istruzione.it e le scuole con codice_meccanografico@istruzione.it.

PEP

Acronimo di Piano Educativo Personalizzato - Praticamente sinonimo del PEI, anche se con le dovute differenze così come riportato nelle Linee guida dei DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento): "L’azione formativa individualizzata pone obiettivi comuni per tutti i componenti del gruppo-classe ma è concepita adattando le metodologie in funzione delle caratteristiche individuali dei discenti […]. L’azione formativa personalizzata […] può porsi obiettivi diversi per ciascun discente".

PNSD

Acronimo di Piano Nazionale Scuola Digitale - È previsto dal comma 56 dell'art. 1 della legge 107/2015 (La Buona Scuola). Prevede la realizzazione di attività volte allo sviluppo delle competenze digitali degli studenti, il potenziamento degli strumenti didattici e laboratoriali necessari a migliorare la formazione e i processi di innovazione delle istituzioni scolastiche.

POF

 

Acronimo di Piano dell’Offerta Formativa. Documento con cui la singola istituzione scolastica rende nota la propria proposta formativa, tenendo conto delle aspettative sociali.
In esso vengono descritte le scelte didattiche, culturali, tecniche e organizzative operate dalla scuola. Oltre alle discipline e alle attività facoltative, nella proposta sono esplicitati gli eventuali accordi di rete e i percorsi formativi integrati.
Con il POF, ogni scuola si propone di stabilire con la propria utenza un contratto, che deve essere condiviso, trasparente, flessibile, credibile e verificabile.

PON

Acronimo di Programma Operativo Nazionale "Per la scuola" - È un plurifondo che utilizza risorse provenienti dal Fondo Sociale Europeo (FSE) e dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR).

Portfolio
 
Riguarda la raccolta strategica di materiali utili (prove, esercitazioni, informazioni delle famiglie, valutazioni dei docenti) a documentare il percorso formativo compiuto in relazione al piano di studio personalizzato di ogni studente o gruppo di studenti.
PRIN

Acronimo di Progetti di Ricerca di Interesse Nazionale - Sistema di redazione, selezione e finanziamento, da parte del MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca), dei progetti di ricerca di interesse nazionale.

PSP

Acronimo di Piano di Studio Personalizzato - Nell’ambito della riforma del sistema scolastico decretato dalla Legge n. 53/2003, i PSP e le UA (Unità di Apprendimento) costituiscono un punto fondamentale del processo educativo. Le istituzioni scolastiche e i docenti hanno l’impegno di progettare le UA (Unità di Apprendimento), caratterizzate da OF (Obiettivi Formativi) adatti e significativi per ogni allievo, tese alla trasformazione delle capacità personali in competenze e organizzate in base ad una flessibilità organizzativa che va dagli interventi sul gruppo classe a quelli realizzati per gruppi di livello, di compito o elettivi. L’insieme delle “Unità di apprendimento” dà origine al PSP, che è a disposizione delle famiglie e rappresenta una preziosa documentazione da cui attingere per la compilazione del Portfolio.

PT

 

Acronimo di  rapporto di lavoro a Part Time – Consiste in una forma particolare di contratto di lavoro subordinato che ha la caratteristica di essere organizzato sulla base di un orario di lavoro ridotto rispetto a quello fissato dai contratti collettivi di lavoro, con una proporzionale riduzione del compenso del lavoratore.

PTOF

Acronimo per il Piano Triennale dell’Offerta Formativa - Il nuovo POF (Piano dell’Offerta Formativa), su base triennale, novellato dal comma 14 dell'art. 1 della Legge n.107 del 2015.

PuntoEdu

PuntoEdu - Ambiente per l’apprendimento costruito per rispondere al bisogno di formare il personale scolastico. Nato nel 2002 in occasione della Formazione Neoassunti Puntoedu infatti è stato programmato per permettere di erogare le formazioni secondo il modello blended proposto da INDIRE, basato su questi elementi base:
- un ricco catalogo di materiali, categorizzati per discipline e livello scolastico,
- un insieme di attività legate ai materiali, attraverso le quali è possibile acquisire crediti;
- dei forum tematici legati ai contenuti, la cui partecipazione è fonte di credito;
- una community, costruita da forum di servizio e off-topic;
- uno spazio di groupware, chiamato Classe Virtuale, gestito da un e-tutor che è anche conduttore del gruppo in presenza.

Q

QCER

 

è un sistema descrittivo impiegato per valutare le abilità conseguite da chi studia una lingua straniera europea, nonché allo scopo di indicare il livello di un insegnamento linguistico negli ambiti più disparati.
In una scala globale i livelli comuni di riferimento sono: base (A), autonomia (B), padronanza (C).
Il Quadro comune di riferimento europeo descrive ciò che un individuo è in grado di fare in dettaglio a ciascun livello nei diversi ambiti di competenza: comprensione scritta (comprensione di elaborati scritti), comprensione orale (comprensione della lingua parlata), produzione scritta e produzione orale (abilità nella comunicazione scritta e orale).

A - Base A1 / A2

    A1 - Livello base

    Si comprendono e si usano espressioni di uso quotidiano e frasi basilari tese a soddisfare bisogni di tipo concreto. Si sa presentare sé stessi e gli altri e si è in grado di fare domande e rispondere su particolari personali come dove si abita, le persone che si conoscono e le cose che si possiedono. Si interagisce in modo semplice, purché l’altra persona parli lentamente e chiaramente e sia disposta a collaborare.

    A2 - Livello elementare

    Comunica in attività semplici e di abitudine che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni. Sa descrivere in termini semplici aspetti della sua vita, dell’ambiente circostante; sa esprimere bisogni immediati.

B - Autonomia B1 / B2

    B1 - Livello intermedio o "di soglia"

    Comprende i punti chiave di argomenti familiari che riguardano la scuola, il tempo libero ecc. Sa muoversi con disinvoltura in situazioni che possono verificarsi mentre viaggia nel Paese di cui parla la lingua. È in grado di produrre un testo semplice relativo ad argomenti che siano familiari o di interesse personale. È in grado di esprimere esperienze ed avvenimenti, sogni, speranze e ambizioni e di spiegare brevemente le ragioni delle sue opinioni e dei suoi progetti.

    B2 - Livello intermedio superiore

    Comprende le idee principali di testi complessi su argomenti sia concreti che astratti, comprende le discussioni tecniche sul proprio campo di specializzazione. È in grado di interagire con una certa scioltezza e spontaneità che rendono possibile un'interazione naturale con i parlanti nativi senza sforzo per l'interlocutore. Sa produrre un testo chiaro e dettagliato su un'ampia gamma di argomenti e spiegare un punto di vista su un argomento fornendo i pro e i contro delle varie opzioni.

C - Padronanza C1 / C2

    C1 - Livello avanzato o "di efficienza autonoma"

    Comprende un'ampia gamma di testi complessi e lunghi e ne sa riconoscere il significato implicito. Si esprime con scioltezza e naturalezza. Usa la lingua in modo flessibile ed efficace per scopi sociali, professionali ed accademici. Riesce a produrre testi chiari, ben costruiti, dettagliati su argomenti complessi, mostrando un sicuro controllo della struttura testuale, dei connettori e degli elementi di coesione.

    C2 - Livello di padronanza della lingua in situazioni complesse

    Comprende con facilità praticamente tutto ciò che sente e legge. Sa riassumere informazioni provenienti da diverse fonti sia parlate che scritte, ristrutturando gli argomenti in una presentazione coerente. Sa esprimersi spontaneamente, in modo molto scorrevole e preciso, individuando le più sottili sfumature di significato in situazioni complesse.

R

RAV

Acronimo per Rapporto di AutoValutazione -
Il MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) con la Circolare n. 47 del 21 ottobre 2014 ha trasmesso la Direttiva 11/2014 applicativa del Regolamento sul Sistema Nazionale di Valutazione (DPR 80/2013) con cui avvia un percorso di valutazione e autovalutazione delle scuole con l'elaborazione da parte di queste di un RAV in formato elettronico, secondo un quadro di riferimento predisposto dall'INVALSI (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione) e la formulazione di un piano di miglioramento.

Reti di Scuole

 

Si costituisce dalla collaborazione e il supporto di più istituti scolastici, al fine di ottimizzare le risorse, umane e materiali, presenti nelle singole scuole e mettendoli a disposizione di tutti coloro che ne fanno parte.

RGS

Acronimo per Ragioneria Generale dello Stato - È un organo centrale di supporto e verifica per Parlamento e Governo nelle politiche, nei processi e negli adempimenti di bilancio ed ha come principale obiettivo istituzionale quello di garantire la corretta programmazione e la rigorosa gestione delle risorse pubbliche.
È ad essa delegata la certezza e l'affidabilità dei conti dello Stato, la verifica e l'analisi degli andamenti della spesa pubblica. Sono di sua competenza la predisposizione dello schema di bilancio di previsione annuale, con i relativi provvedimenti di assestamento e variazione, del bilancio pluriennale dello Stato, del disegno di legge finanziaria e dei provvedimenti ad essa collegati. Inoltre, essa è chiamata ad intervenire - in sede di esame preventivo - su ogni disegno di legge o atto del Governo che possa avere ripercussione diretta o indiretta sulla gestione economico - finanziaria dello Stato; ad assicurare l'uniforme interpretazione ed applicazione delle norme contabili; a svolgere, attraverso l'attività ispettiva, funzioni di controllo anche sulla gestione finanziaria degli enti pubblici

RIA

Acronimo per Retribuzione Individuale di Anzianità -

Spetta ai Dirigenti scolastici in servizio prima del 1.1.2001. Oggi esistono sostanzialmente tre tipologie stipendiali:
a) Dirigenti scolastici già in servizio al 31 agosto 2000: Tabellare, posizione, risultato e RIA
b) Dirigenti provenienti dall’incarico di presidenza: Tabellare, posizione, risultato e Assegno ad personam riassorbibile
c) Neo dirigenti scolastici provenienti dai concorsi ordinari : Tabellare, posizione e risultato. Questi ultimi pongono al sindacato la questione della perequazione interna.

Ricostruzione di Carriera

 

Maggiorazione dell’anzianità di ruolo per effetto della valutazione dei servizi pre-ruolo riconoscibili solo dopo la conferma in ruolo.

RLS

Acronimo di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza -
Il RLS viene individuato tra la RSU (Rappresentanza Sindacale Unitaria) dalla stessa RSU; altrimenti, se non c'è la disponibilità tra la RSU, dai lavoratori tra tutti i lavoratori. È una figura resa obbligatoria in tutti i luoghi di lavoro dal DLgs 626/94, successivamente trasfuso nel cosiddetto testo unico sulla sicurezza sul lavoro, il D.Lgs. 81/2008. Il RLS collabora con il RSPP (Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione) e oltre ai permessi già previsti per le rappresentanze sindacali, utilizza appositi permessi retribuiti orari pari a 40 ore annue per l'espletamento delle proprie mansioni.

RSA

Acronimo di Rappresentanza Sindacale Aziendale - La RSA è stata introdotta come forma di rappresentanza sindacale dallo statuto dei lavoratori (legge 300/1970), il quale prevede il diritto per i lavoratori di costituire delle rappresentanze sindacali aziendali in ogni unità produttiva, a patto che in essa siano presenti almeno 15 dipendenti (art 35 dello Statuto dei lavoratori). Con l'ACQ del 1998 sulla costituzione delle RSU (Rappresentaze Sindacali Unitarie) si è assistito alla sostituzione delle RSA con le RSU, ma questo non ha comunque comportato la soppressione delle RSA. Infatti, le associazioni sindacali possono scegliere di non partecipare alle elezioni per le RSU e di costituire le proprie RSA, sempre rispettando i requisiti previsti dallo Statuto dei lavoratori. Assieme alle RSU possono essere nominati dalle Organizzazioni Sindacali i TAS (Terminali Associativi Sindacali) che sostituiscono le RSA.

RSPP

Acronimo di Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione - Come stabilito dal D.Lgs. 81/2008 all’interno di un’azienda è necessaria la presenza di un RSPP. Questa figura, nominata dal datore di lavoro, deve possedere capacità e requisiti adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro, per assumersi e dimostrare di avere quelle responsabilità che gli permettono di organizzare e gestire tutto il sistema appartenente alla prevenzione e alla protezione dai rischi. È affiancato dal RLS (Responsabile dei Lavoratori per la Sicurezza).

RSSA

Acronimo per Responsabile SIMOG Stazione Appaltante - Il DS (Dirigente scolastico) in qualità di Capo dell'Istituzione scolastica intesa come SA (Stazione Appaltante) di acquisti di beni, servizi o lavori.

RSU

Acronimo di Rappresentanza Sindacale Unitaria -
Le norme che regolano i doveri, i diritti e le competenze delle RSU sono contenute nell’Accordo collettivo quadro per la costituzione delle RSU del 7-8-1998. La RSU è un organo unitario di rappresentanza collegiale che, in mancanza di unanimità, decide a maggioranza. La durata dell’incarico è di 3 anni. La composizione della RSU è determinata in base al numero dei dipendenti di ogni singola scuola:
- fino a 200 dipendenti: 3 RSU;
- da 201 a 3000 dipendenti: 3 RSU, più altre 3 per ogni 300 dipendenti (o frazione) oltre i 200 iniziali.
Il compito della RSU nella scuola è di occuparsi delle materie che il CCNL 2006-2009 affida alle sue competenze negli articoli 6 - 9 - 33 - 34 - 43 - 47 - 65 - 87 - 88.

RTS

Acronimo di Rete Territoriale di Servizio - Il CPIA (Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti), si configura come RTS (Rete Territoriale di Servizio) articolata nei seguenti livelli:

Livello A: unità amministrativa
Livello B: unità didattica  
Livello C: unità formativa.

RUP

Acronimo di Responsabile Unico del Procedimento -
Il DS (Dirigente Scolastico) come responsabile nell'ambito di un procedimento amministrativo.

S

SA

 Spiegazione 1

Acronimo di Supplenza  Annuale. Conferita su posto vacante e/o disponibile fino al 31 agosto.


Spiegazione 2

Acronimo di Stazione Appaltante - È una pubblica amministrazione che affida appalti pubblici di lavori, forniture o servizi, prevista dall'art. 3, comma 33, del Dlgs. n. 163/2006.

Scrutinio


In periodi determinati dell’anno scolastico (solitamente al termine di ciascun trimestre o quadrimestre), i docenti di ciascuna classe valutano gli alunni; alla fine dell’anno scolastico i docenti determinano, attraverso gli scrutini, l’ammissione o la non ammissione alla classe successiva.

SFP

Acronimo di Scienze della Formazione Primaria -

Corso di laurea quinquennale che abilita all’insegnamento sia nella scuola primaria sia nella scuola dell’infanzia. Cura inoltre una formazione specifica per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni con disabilità.

SICOGE

Acronimo di Sistema per la Gestione Integrata della Contabilità Economica e finanziaria - Il DPR 367/94 ha introdotto le tecnologie informatiche nelle procedure di spesa, sostituendo le evidenze cartacee con quelle informatiche e ha previsto l'estinzione dei titoli di spesa mediante tutti i mezzi di accreditamento o di pagamento disponibili sul circuito bancario o postale. La prima attuazione del DPR si è concretizzata, a partire dal 1999, con la realizzazione del mandato informatico. Successivamente attraverso il progetto del SIPA (Sistema Informatizzato dei Pagamenti della Pubblica Amministrazione)  si è proceduto con l’informatizzazione delle altre tipologie di titoli. Nell'ambito del progetto SIPA (Sistema Informatizzato dei Pagamenti della Pubblica Amministrazione), la RGS (Ragioneria Generale dello Stato) ha realizzato e messo a disposizione delle singole Amministrazioni, a partire dal 2002, un sistema informativo di contabilità SICOGE, integrato organicamente, tramite flussi informatici, con il Sistema Informativo della RGS (Ragioneria Generale dello Stato).

SIMOG

 

Acronimo di Sistema Informativo MOnitoraggio Gare - Sistema dell'ex AVCP (Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici), ora ANAC (Autorità Nazionale AntiCorruzione), che consente ai RSSA (Responsabili delle Stazioni Appaltanti -leggi scuole-) di richiedere il CIG (Codice Identificativo Gara) necessario per acquisti di servizi e forniture o di lavori.

Simulazione d'Impresa

 

Metodologia didattica utilizzata da Istituti Tecnici Commerciali e Professionali con l’obiettivo di applicare nella pratica operativa le nozioni apprese a livello teorico.
L’attività di simulazione comincia con la costituzione dell’impresa, prendendo come riferimento una impresa (commerciale, industriale o di servizi) realmente esistente sul territorio, con la quale si intende avviare una collaborazione per tutta la durata dell’intervento formativo. Da questa impresa si prendono tutte le informazioni necessarie alla ricostruzione di un ambiente che riproduca esattamente l’organizzazione dell’impresa di riferimento, all’interno della quale presteranno la loro attività gli allievi, avvicendandosi sui vari ruoli.

SIOPE

Acronimo di Sistema Informativo sulle Operazioni degli Enti Pubblici - Sistema di rilevazione telematica degli incassi e dei pagamenti effettuati da tutte le PA (Pubbliche Amministrazioni)

SIPA

Acronimo di Sistema Informatizzato dei Pagamenti della PA -

È un’iniziativa del 2001, nata dalla sottoscrizione di un Protocollo d’intesa quadro tra la RGS (Ragioneria Generale dello Stato) , la Corte dei Conti, la Banca d’Italia e  l'AGID (Agenzia per l’Italia Digitale).

SNA

Acronimo di Scuola Nazionale dell'Amministrazione - Ex  SSPA (Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione) è un'istituzione di selezione e formazione dei dirigenti della PA (Pubblica Amministrazione). Il prossimo corso-concorso per DS (Dirigente Scolastico) sarà organizzato e gestito, a livello nazionale, dalla SNA.

SNV

Acronimo per Sistema Nazionale di Valutazione - Con il DPR 28 marzo 2013, n. 80 è stato emanato il regolamento sul SNV  in materia di istruzione e formazione. Le istituzioni scolastiche (statali e paritarie) sono chiamate a sviluppare un percorso delineato dal RAV (Rapporto di autovalutazione) su una piattaforma on line

SSPA

Acronimo di Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione

ST

 

Acronimo di Supplenza Temporanea. Conferita su posto  disponibile solo di fatto e non di diritto fino al termine delle attività didattiche (30 giugno)

STT

 

Acronimo di Student talking time

T

TAR

Acronimo di Tribunale Amministrativo Regionale - Organismo di giurisdizione amministrativa a cui si ricorre contro atti amministrativi che si ritiene che ledano interessi legittimi.

Le sentenze sono appellabili in secondo grado presso il Consiglio di Stato.

TAS

Acronimo di Terminale Associativo Sindacale - Con l'ACQ del 1998 sulla costituzione delle RSU (Rappresentanza Sindacale Unitaria) le RSA (Rappresentanza Sindacale Aziendale) scompaiono e al  loro posto le OOSS (Organizzazioni Sindacali) possono nominare i TAS

TD

 

Acronimo di contratto a Tempo Determinato.

TELL

 

Acronimo di Technology Enhanced Language Learning.

TFA

Acronimo di Tirocinio Formativo Attivo -

È un corso di preparazione all’insegnamento di durata annuale istituito dalle Università che permette, dopo aver superato l’esame finale, di ottenere l’abilitazione per l’insegnamento nella scuola secondaria di primo e di secondo grado. Sono indetti anche TFA per il sostegno.

TFR

 

Acronimo di  Trattamento di Fine Rapporto. Indennità una tantum corrisposta al termine di un rapporto di lavoro dipendente (pensionamento, dimissioni, licenziamento). È costituito dalla somma di quote della retribuzione accantonate in ciascun anno. Per i lavoratori di nuova assunzione, in caso di esistenza di un Fondo pensione, è obbligatorio destinare la totalità del Tfr al finanziamento del fondo stesso.

TFS

Acronimo di Trattamento di Fine Servizio - Indennità corrisposta, alla fine del rapporto di lavoro (pensionamento, dimissioni, licenziamento), detta anche buonuscita, ai dipendenti pubblici statali assunti prima del 1º gennaio 2001. Aliquota di trattenuta: Dipendenti 2,50% + Enti datori lavoro 7,10% = totale 9,60%

TI

 

Acronimo di contratto a Tempo Indeterminato.

TOC

 

Acronimo di Tentativo Obbligatorio di Conciliazione.

Topic

 

Argomento specifico

TTT

 

Acronimo di Teacher Talking Time

TU

Acronimo di Testo Unico -
Il Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297 è il TU delle disposizioni legislative in materia di istruzione. I commi 180 e 181 dell'art. 1 della legge 107/2015 prevedono la delega al Governo per il riordino delle disposizioni normative in materia di sistema nazionale di istruzione e formazione attraverso la redazione di un nuovo TU delle disposizioni in materia di istruzione.

U

UA

Acronimo per Unità di Apprendimento -

Strumento progettuale per organizzare un'attività di insegnamento-apprendimento. Promuove un apprendimento unitario ed è orientata verso le esigenze di apprendimento degli alunni.

UCB

Acronimo per Ufficio Centrale del Bilancio -

Presso il MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca), come in ogni Ministero, opera l'UCB che si occupa della formazione del Bilancio del Ministero con funzioni anche di controllo di regolarità contabile dei vari contratti che il MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) firma con le OOSS (Organizzazioni Sindacali).

UD

 Unità Didattica

Parte di un modulo formativo definita dalla durata in ore, contenuti da acquisire, obiettivi da raggiungere, metodologie da utilizzare, materiali e risorse professionali da impegnare, nonché modalità e strumenti di verifica dei risultati conseguiti.

UFC

 

Acronimo per Unità Formativa Capitalizzabile. Il sistema internazionale di standard formativi, basato sulla certificazione delle competenze e il rilascio dei crediti

URP

Acronimo di Ufficio Relazioni con il Pubblico -
È un servizio reso dalla PA (Pubblica Amministrazione) al cittadino. Ascolta ed assiste il cittadino e lo aiuta ad orientarsi sui servizi della Pubblica Amministrazione. L'URP del MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca).

USP

Acronimo per Ufficio Scolastico Provinciale -

USR

Acronimo di Ufficio Scolastico Regionale -  
È un ufficio periferico del MIUR (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca). Opera nei capoluoghi di tutte le regioni italiane. È stato istituito con DPR 6 novembre 2000, n. 347 ed è disciplinato dal DPR 21 dicembre 2007, n. 260 (art.7) ("Regolamento di riorganizzazione del Ministero della Pubblica Istruzione").

V

VALES

Acronimo di VALutazione E Sviluppo Scuola -
Progetto sperimentale per individuare criteri, strumenti e metodologie per la valutazione esterna delle scuole e dei dirigenti scolastici (Documentazione). Ora SNV (Sistema Nazionale di Valutazione).

Valutazione in itinere

 

Detta anche valutazione a medio termine, realizzata mentre il progetto è ancora in corso. Ha la funzione di correggere eventuali deviazioni dal progetto originario a causa di errori di progettazione o di modifiche del contesto intervenute successivamente.
Esistono anche le Valutazione ex ante Valutazione realizzata prima della partenza di un progetto e la valutazione ex post  Valutazione degli esiti di un progetto effettuata dopo la sua conclusione. L'obiettivo è quello di studiare se e in che modo il progetto abbia raggiunto gli obiettivi prefissati, nonché di trasferire eventuali soluzioni che hanno avuto successo ad analoghi interventi futuri.

VSQ

Acronimo di Valutazione per lo Sviluppo della Qualità nelle Scuole -
Progetto di sperimentazione di procedure e strumenti per la valutazione delle scuole (Documentazione). Ora SNV (Sistema Nazionale di Valutazione).

W

Webinar

 

Acronimo del mix di due parole Web-based seminar ossia si tratta di una presentazione, seminario trasmessi sul Web. Webinar consentono ai partecipanti in diverse aree geografiche di vedere e sentire il presentatore, porre domande e discutere le informazioni tra di loro.