Le news passate

.....   ....

di Colangelo D., Renzella G.

 

 

Esperienza emblematica di due docenti di sostegno che operano in un istituto scolastico superiore che si concentra sulle emozioni dei soggetti adolescenti con Bisogni Educativi Speciali, piuttosto che sui contenuti e sulle materie di studio.

 

 

La scuola presso la quale lavoriamo come docenti di sostegno è l’IIS “Statista Aldo Moro” di Passo Corese, frequentato da numerosi studenti tra cui alcuni disabili ognuno con Bisogno Educativo Speciale. …

 

 


Continua a leggere sul sito della rivista (pag.69)(Necessita login GRATUITO).    LINK

........

_________________________________________________________________________________________________________________________

 

 

   

                             

L’Istituto Aldo Moro promuove e attua percorsi personalizzati che danno la possibilità a tutti gli alunni, al di là delle loro diversità funzionali, di realizzare esperienze di crescita individuale e sociale, favorendo in questo modo il successo formativo.

..........  

Attività A.S. 2019- 2020

    ACElab  
    FUORI REGISTRO SPECIAL
    Laboratorio “FIORE ALL’OCCHIELLO”
    Laboratorio “POLLOCK"
      PCTO - Percorsi per le Competenze Trasversali (ex alternanza)
      DAD
      “4 AMICI AL BAR“  

 

Giovedì 14 e venerdì 15 maggio la nostra scuola ha organizzato e partecipato agli Special Olympics!! 

 

Giovedì mattina, alle 9 nella nostra aula magna si è tenuto un incontro con gli studenti intitolato “Sport insieme” che ha visto la partecipazione di:

 

 

Riccardo Viola (presidente Coni Lazio),

 

Antonio Mauro Pirone (presidente regionale Federazione ciclistica italiana),

 

Mauro Valentini (commissario tecnico della nazionale paralimpica di ciclismo),

 

Felice Pulici (portiere della Lazio scudetto nel 1974)

 

Filippo Simeoni(campione italiano di ciclismo)

 

 

   Venerdì al campo sportivo “Amerigo Di Tommaso” i ragazzi si sono cimentati con alcune discipline come lancio del vortex, calcetto, pallavolo, giochi popolari (tiro alla fune) e infine la sfilata tutti insieme per un giro di campo.
   


Clicca >>QUI<< per vedere tutte le altre immagini della manifestazione

 

 

 

 

clicca sotto per vedere le ultime edizioni con i protagonisti della nostro Istituto:

SPECIAL OLIMPYCS 2014

SPECIAL OLIMPYCS 2015

 Special Olympics Inc. è l'associazione sportiva internazionale che organizza, con cadenza quadriennale, Giochi Olimpici Speciali.


L'associazione è membro di SportAccord e riconosciuta dal Comitato Olimpico Internazionale.
  

In Italia è riconosciuta dal CONI come Associazione benemerita dal 2004 e dal CIP dal 2008. Ogni anno organizza Giochi Nazionali e Regionali in 10 discipline sportive; annualmente una rappresentativa italiana viene chiamata a partecipare alternativamente ai Giochi Mondiali (Invernali o Estivi) o a quelli Europei. 

  • Special Olympics è un programma internazionale di allenamento sportivo e competizioni atletiche per ragazzi ed adulti, con disabilità intellettiva.

    Nel mondo sono oltre 170 i paesi che adottano il programma Special Olympics.
      

    Il giuramento dell'Atleta Special Olympics è: “Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze”.

    In Italia Special Olympics è stato inserito nell’ambito dell’attività della Federazione italiana Sport Disabili (FISD) per circa 15 anni.

    Dal 1° Ottobre 2003, Special Olympics ha raggiunto una maggiore autonomia approvando anche un nuovo STATUTO, con il proposito di dare un maggior risalto a tutto il movimento ed una maggiore diffusione del suo messaggio di gioia e di speranza.

    Special Olympics Inc è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale, così come il Comitato Paralimpico. Le due sono organizzazioni separate e distinte. Diverse le premesse, diversa la filosofia che muove le due organizzazioni:

    Il Comitato Olimpico Internazionale opera coerentemente con i criteri dei Giochi Olimpici con gare competitive riservate ai migliori; mentre Special Olympics opera ovunque nel mondo e ad ogni livello (locale, nazionale e internazionale). Si tratta di un programma educativo, che propone ed organizza allenamenti ed eventi solo per persone con disabilità intellettiva e per ogni livello di abilità. Le manifestazioni sportive sono aperte a tutti e premiano tutti, sulla base di regolamenti internazionali continuamente testati e aggiornati.
                                                        Torna al progetto Giochiamo

 Torna alla home page del gruppo sportivo 2013-14

Torna alla home page del gruppo sportivo 2014-15

 

Che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le forze : la lettura di questo giuramento ha dato il via all’edizione 2017 degli Special Olympics organizzati dal Comune di Fara in Sabina lo scorso giovedì 18 maggio presso il campo d’atletica “Amerigo De Tommaso” di Passo Corese. Anche quest’anno l’emozionante manifestazione ludico-sportiva, che nasce con il chiaro intento di favore la crescita personale e la piena integrazione delle persone con disabilità, ha visto protagonisti centinaia alunni provenienti dai diversi istituti scolastici della zona coresina.

Con al fianco dei loro coetanei, nelle vesti di tutor per un giorno, tanti ragazzi diversamente abili di varie fasce d’età si sono cimentati in differenti ed impegnative discipline come il calcio, il tiro alla fune, la pallavolo, le bocce, il lancio del vortex, il salto in lungo e la corsa sulla distanza dei 60 metri.
 La nostra scuola ha partecipato con il consueto entusiasmo e voglia di mettersi in gioco schierando quaranta studenti che, anche grazie al prezioso contributo di docenti ed educatori della cooperativa “La Lanterna di Diogene”, hanno vissuto una splendida ed indimenticabile giornata all’insegna del puro divertimento.
Durante lo svolgimento della manifestazione poi, numerosi gruppi di studenti di ogni ordine e grado si sono esibiti in piacevoli balli di gruppo trascinati dal ritmo incalzante della musica a testimoniare il clima piuttosto special della giornata. Oltre alla nutrita rappresentanz
a del nostro Istituto, il “De Tommas o” è stato letteralmente invaso dai numerosi alunni dell’Istituto Comprensivo di Passo Corese (scuola primaria e scuola secondaria di primo grado) e dagli studenti del Liceo Classico-Scientifico “Lorenzo Rocci”.
Al termine degli emozionanti giochi special, tutti i partecipanti sono stati premiati con delle splendide medaglie celebrative realizzate in legno dai ragazzi diversamente abili della scuola media coresina “Orazio”.

Per la nostra scuola, merita senza ombra di dubbio una menziona particolare l’alunno Samir Adjari della IV B dell’I.T.E. che, oltre ad essere protagonista di alcuni giochi, ha rubato le luci delle ribalta per la sua simpatia e per la sua trascinante partecipazione alla manifestazione. L’evento, anche quest’anno organizzato dal Comune di Fara in Sabina con la stretta collaborazione di numerosi enti locali di volontariato, ha vissuto poi un’altra sentita appendice nella mattinata del 19 maggio quando l’aula magna del nostro Istituto ha ospitato un convegno sul tema della disabilità nello sport come una risorsa per tutti.
Oltre alla presenza degli amministratori locali, l’incontro è stato impreziosito dagli interventi di Riccardo Viola, presidente regionale del Coni Lazio, di Fabio Martelli, presidente della Fidal Lazio, e del giornalista radiofonico Ilario Di Giovambattista con suo figlio Francesco nelle vesti di moderatore della tavola rotonda. Hanno partecipato all’incontro anche i tre atleti delle Fiamme Gialle Giovanni Faloci (disco), Leonardo Capotosti (400hs) e Daniele Secci (peso), il giocatore coresino Marco Biancolini (basket in carrozzina) e il nuotatore Gabriele Di Bello degli Special Olympics Italia Team Lazio.

>>GUARDA LE ALTRE FOTO
DELLA MANIFESTAZIONE FATTE
dal Prof. ANDREA SANTOBONI<<
  written by Prof. Francesco Inches